Questa ricetta autunnale è un’idea di mio marito. Un giorno mi ha detto: “Perchè non fai una torta salata con la verza?” Bene detto fatto!

INGREDIENTI

  • Pasta sfoglia (la uso molto comodamente confezionata)
  • una verza non troppo grossa
  • cipolla/porro (a vs piacere)
  • pancetta affumicata
  • grana
  • lerdammer
  • olio, sale, pepe
  • spezie: cumino, semi di finocchio
  • pan grattato

PROCEDIMENTO

Tagliare la verza sottilmente. Farla stufare a freddo con cipolla/porro tagliati grossolanamente, sale, pepe, cumino e semi di finocchio. Aggiungere acqua calda e sale in cottura fino a che la verza non è bella morbida e saporita.

Stendere la pasta sfoglia in una teglia con carta da fondo. Sul fondo spargere pan grattato (aiuta ad assorbire i liquidi e tenere il fondo meno morbido), aggiungere la verza intiepidita, spargere sopra la pancetta, un bel po di grana e il lerdammer a fette sottile.

infornare a circa 160-180 fino a che la pasta non diventa dorata.

LA TORTA E’ MOLTO MOBIDA E NON LEGATA. IO NON AMO AGGIUNGERE LE LE UOVA, MA SI POTREBBE AGGIUNGERE UN FORMAGGIO MOBIDO PER LEGARE UN PO IL COMPOSTO TIPO ROBIOLA, CAPRINO O SIMILI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *